Quantcast

Frana Tavernola (Bg), da Iseo: “rischio onda anomala di 9 metri”

Il sindaco iseano Marco Ghitti ha sottolineato di essere al lavoro su un piano di evacuazione in casi peggiori.

(red.) Sul fronte della frana che si sta muovendo alle spalle di Tavernola Bergamasca la situazione al momento è sotto controllo. Ma dalla sponda bresciana del lago d’Iseo si stanno attrezzando per sviluppare dei piani di evacuazione per i casi peggiori. Lo ha sottolineato ieri, martedì 9 marzo, anche il sindaco di Iseo Marco Ghitti nelle dichiarazioni riportate dal Giornale di Brescia.

Il primo cittadino ha presentato alcuni risultati di uno studio commissionato anche tramite la Comunità montana del Sebino al Politecnico di Milano e alle università di Brescia e Bologna. In pratica, come ha sottolineato il sindaco, il fronte franoso si muove molto più velocemente rispetto al 2020, con il rischio che 2 milioni di metri cubi di materiale finiscano nel lago.

Questo potrebbe innescare un’onda alta 9 metri e a una velocità di 180 chilometri orari in grado di colpire Iseo e Montisola in pochi minuti. Per questo motivo Iseo sta preparando un piano di evacuazione che riguarda l’ospedale e la casa di riposo del paese. Nel caso in cui – si spera ovviamente di no – dovesse arrivare un allarme arancione, partirebbero dei segnali acustici oltre al suono del campanile, facendo scattare l’evacuazione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.