Quantcast

Gussago, dà fuoco alla casa dei vicini dopo lite: condanna a 5 anni

Era il giugno del 2018 quando una casa in ristrutturazione prese fuoco. Era stato decisivo l'intervento dei pompieri.

(red.) Nella giornata di ieri, lunedì 8 marzo, un uomo di 55 anni residente in via Pinidolo a Gussago, in Franciacorta, è stato condannato dal tribunale di Brescia a 5 anni di reclusione in carcere e al versamento di una provvisionale di 100 mila euro divisa tra due vicini. L’uomo era accusato di aver dato fuoco all’abitazione in ristrutturazione dei vicini di casa nel giugno del 2018. E sembra che quel fatto sia stato innescato dai dissidi del 55enne che non avrebbe voluto pagare dei lavori nelle parti comuni.

Per quel motivo, come gli inquirenti avevano ricostruito, l’uomo aveva dato fuoco e solo l’intervento dei vigili del fuoco era stato determinante per non provocare conseguenze peggiori. E a portare al 55enne era stato un video ripreso da una telecamera in cui si vedeva l’uomo che si allontanava mentre l’edificio andava in fiamme.

Per quell’episodio era finito ai domiciliari e nel processo ha ricevuto una condanna maggiore rispetto alla richiesta dell’accusa. Oltre alla detenzione di cinque anni, dovrà pagare i 100 mila euro di provvisionale tra la proprietaria dello stabile andato in fiamme e il marito.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.