Quantcast

Castrezzato, assembramento di giovani davanti al market. Tutti multati

La notizia fa più rumore perché proveniente dal primo paese bresciano che era finito in zona rossa.

(red.) E’ un comportamento assolutamente da evitare in questo periodo di pandemia con la terza ondata in corso, ma soprattutto fa più rumore perché avviene nel primo paese bresciano che poche settimane fa era finito in zona rossa a causa dell’esplosione dei nuovi casi, in larga parte connessi alla variante inglese.

Nelle ore precedenti a sabato 6 marzo, come dà notizia Bresciaoggi, le forze dell’ordine sono dovute intervenire nei pressi di un supermercato a Castrezzato dove una decina di giovani non rispettavano le minime misure di distanziamento.

Per questo motivo sono stati tutti identificati e sanzionati con 400 euro ciascuno. Ricordiamo che Castrezzato era stato posto in zona rossa dal 17 al 24 febbraio prima di approdare all’arancione scuro di tutta la provincia di Brescia e insieme ad un’altra serie di misure già disposte dal Comune.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.