Castegnato, usano la ruspa per scassinare il distributore

Colpo notturno alla Ip di via Franchi. I ladri hanno usato un escavatore rubato da un vicino cantiere per estirpare la colonnina con i soldi.

(red.) I residenti della zona di via Franchi a Castegnato sono stati svegliati da un boato e da altri forti rumori provenienti dalla strada. Cos’era successo? Una banda di ladri, almeno tre stando a qualche testimonianza, ha usato una ruspa per dare l’assalto al distributore della benzina Ip.
Erano circa le 3 della notte tra sabato e domenica 21 febbraio quando i malviventi, forse dopo aver cercato invano di scassinare la colonnina che dopo l’immissione del denaro dà il via all’erogazione della benzina, hanno trovato un sistema più efficace. Per portare a termine il colpo notturno hanno prelevato dal vicino cantiere l’escavatrice e con quella hanno sradicato la colonnina, dalla quale sono riusciti a prelevare i soldi in contanti. Poi sono fuggiti in macchina.
L’ammontare del bottino non è stato ancora reso noto. Quando sono arrivati i carabinieri della compagnia di Chiari i ladri erano spariti, erano però rimasti i danni ingenti provocati al distributore dalla ruspa. Forse saranno le immagini delle telecamere di sicurezza a fornire qualche traccia agli investigatori.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.