Franciacorta, minaccia per mesi la compagna: rischia il processo

L'ultimo episodio a novembre 2019 quando aveva ferito la giovane con un coccio di bottiglia alla testa e alle gambe.

Più informazioni su

(red.) Il prossimo marzo in tribunale a Brescia si terrà l’udienza preliminare nell’ambito di un procedimento che rischia di vedere finire alla sbarra un cittadino africano di 28 anni con le pesanti accuse di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate e minacce. Atteggiamenti che il giovane avrebbe messo in campo per mesi ai danni della compagna indiana di 21 anni e in presa della loro figlia.

La goccia che aveva fatto traboccare il vaso era stata l’aggressione, ennesima, in una notte del novembre del 2019 nell’abitazione in Franciacorta, nel bresciano. Dopo, purtroppo i “consueti” insulti e minacce, l’uomo era passato ai fatti armandosi di un coccio di una bottiglia di vetro con cui aveva ferito la donna alle gambe e alla testa.

A quel punto la 21enne aveva denunciato il giovane convivente ai carabinieri ed era stata condotta in una comunità protetta. Il materiale d’indagine era finito sulla procura di Brescia che ha aperto e ora chiuso le indagini chiedendo che l’uomo venga rinviato a giudizio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.