Coronavirus a Brescia, variante inglese preoccupa Ronco di Gussago

A Castrezzato altri 21 nuovi casi. Nel paese franciacortino altri 18 e il sindaco si rivolge ai cittadini: responsabilità.

(red.) Se a Corzano e in alcuni altri Comuni della bassa bresciana la situazione sul fronte del contagio sta migliorando, ci sono invece una serie di preoccupazioni che riguardano altri paesi. Per esempio a Castrezzato, già tenuto sotto monitoraggio, che ieri, giovedì 11 febbraio, ha fatto registrare 21 nuovi casi positivi. E il trend, che ha visto il numero salire da 112 a 194 in una settimana, non lascia per nulla tranquilli. Per questo motivo oggi, venerdì 12, il sindaco Giovanni Aldi, in costante contatto con la prefettura di Brescia, valuterà la possibilità di prorogare la chiusura delle scuole e dei parchi.

Al centro dell’attenzione c’è la variante inglese che si sta dimostrando, come emerso, molto più contagiosa rispetto al ceppo originale. E la variante è stata riscontrata anche a Gussago, in Franciacorta, dove ieri sono stati registrati 18 nuovi casi positivi rispetto a un trend che sembrava in calo. La preoccupazione riguarda la scuola elementare “Don Milani” della frazione Ronco dove tra la fine di gennaio e i primi di febbraio una classe è stata posta in quarantena e facendo emergere un focolaio.

Tanto che tra i diversi studenti sottoposti al tampone è emersa proprio la variante inglese dopo i tamponi effettuati pochi giorni fa, martedì 9 febbraio. Il sindaco Giovanni Coccoli si è rivolto ai cittadini dicendo di non voler chiudere le scuole e per questo motivo ha chiesto loro responsabilità. A partire dai comportamenti corretti da domani, sabato 13 e fino a martedì 15 febbraio quando le scuole resteranno comunque chiuse per Carnevale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.