Pontoglio, vittima di un’imboscata viene rapinato dell’auto

E' successo sabato mattina lungo la provinciale per Palosco che la vittima percorreva per andare al lavoro.

(red.) L’altra mattina all’alba, sabato 30 gennaio, un uomo residente a Urago d’Oglio, nel bresciano, è rimasto vittima di un’imboscata nel momento in cui, alla guida della sua auto, stava raggiungendo il posto di lavoro a Palosco, nella vicina provincia di Bergamo. E’ successo intorno alle 5,30 quando l’uomo, con la sua Volkswagen Touran stava percorrendo la provinciale da Pontoglio. A un certo punto si è trovato la strada ostruita da un grosso tronco finito in modo inspiegabile sulla carreggiata.

Di conseguenza, l’automobilista si è dovuto fermare per poi scendere dal veicolo e rimuovere l’ostacolo. Quello è stato però il momento in cui tre malviventi lo hanno raggiunto colpendolo a calci e pugni, anche mentre era a terra. Subito dopo sono saliti a bordo dell’auto della vittima con cui si sono allontanati. L’uomo, nella violenza ha riportato la frattura di alcune costole ma è riuscito ad allertare i soccorsi.

Sul luogo sono giunti i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Chiari oltre a un’ambulanza che ha portato il ferito all’ospedale Mellini di Chiari, nel reparto di Traumatologia. Per lui sono state date due settimane di prognosi. I militari, anche attraverso le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza, stanno cercando di risalire al trio di aggressori e rapinatori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.