Quantcast

Alberti (M5S): “Quale sarà l’impatto delle Grandi Mani sul lago d’Iseo?”

Il M5S Lombardia ha depositato in Regione un'interrogazione sulla maxi opera «You are the world» di Lorenzo Quinn.

(red.) Il M5S Lombardia ha depositato un’interrogazione con la quale chiede chiarimenti sulla realizzazione della maxi opera artistica «You are the world» di Lorenzo Quinn, sulle acque del Lago d’Iseo a Sulzano in provincia di Brescia.
Dino Alberti, consigliere regionale del M5S, spiega: “Chiediamo di sapere se, nel corso della fase di progettazione, è stato valutato l’impatto della costruzione (e fruizione) dell’imponente installazione sia sulla qualità delle acque del lago che sull’ambiente circostante. Esistono oggettive analogie tra quello che è stato l’impatto ambientale causato dall’elevata invasività dell’opera di Christo e quello che potrà provocare la nuova installazione”.

“Ricordo che il quadro complessivo è pessimo: c’è un calo consistente della presenza di ossigeno soprattutto nei fondali, è stata rilevata un’elevata presenza di fosforo e la temperatura media delle acque è in continuo aumento. Chiedo chiarimenti alla Regione e di finanziare uno studio volto alla simulazione degli effetti che porterà l’opera sugli equilibri ambientali su tutta la zona in cui si svolgerà l’evento. L’attrattività turistica e l’arte vanno assolutamente sostenute ma nel rispetto delle regole. Insomma, chiediamo di investire sul futuro del lago senza peggiorare un quadro ambientale che è già desolante”, conclude Alberti.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.