Palazzolo, evade dai domiciliari e cade dal monopattino. In manette

L'incidente martedì pomeriggio per un 23enne con un passato di precedenti. E' stato di nuovo arrestato.

(red.) Un incidente alla guida del monopattino con il quale si stava muovendo ha fatto finire ancora più nei guai un 23enne senegalese residente a Palazzolo, in Franciacorta, nel bresciano. E’ successo nel tardo pomeriggio di martedì 12 gennaio quando il giovane è uscito con il mezzo elettrico in via Mazza, ma a un certo punto è caduto sbattendo la testa.

Chi ha notato il ragazzo a terra ha allertato i soccorsi facendo arrivare sul posto le ambulanze. Ma per fortuna le condizioni del 23enne non erano gravi e il diretto interessato ha rifiutato di essere portato in ospedale. In seguito gli agenti della Polizia locale hanno compreso il motivo: il 23enne non poteva nemmeno uscire di casa perché costretto agli arresti domiciliari.

Nonostante la giovane età, aveva un passato legato a spaccio, furti, un’altra evasione e resistenza a pubblico ufficiale. Il giovane è stato quindi portato al comando e di nuovo arrestato. Nel processo per direttissima di ieri il 23enne ha chiesto riti alternativi e l’udienza è stata rinviata al 29 gennaio. E intanto dovrà restare ai domiciliari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.