Palazzolo, salta la vaccinazione contro influenza. Presenta un esposto

Attendeva la sua consueta dose da più di un mese. Si è rivolto ai carabinieri: "sono a rischio, perché questi ritardi?".

(red.) Tramite il proprio medico di base, un 72enne residente a Palazzolo, nel bresciano, da più di un mese chiedeva il vaccino antinfluenzale che di solito era abituato a prendere ai primi di ottobre. Si era visto fissare un appuntamento per la somministrazione lo scorso venerdì 20 novembre, ma poi è saltato perché sembra che la dose non fosse più disponibile. E mentre l’appuntamento è stato rinviato di una settimana, a sabato 28 novembre, l’uomo si è presentato alla caserma dei carabinieri per un esposto contro ignoti. Ne dà notizia il Corriere della Sera.

L’anziano, che precisa di non voler accusare nessuno, chiede il motivo di questi ritardi per una categoria a rischio come quella del 72enne. Una situazione che purtroppo è già ben nota nel bresciano, ma anche in diverse parti della Lombardia tra ritardi e dosi mancanti. Nel frattempo dallo stesso Pirellone fanno sapere di aver distribuito allo scorso venerdì 1,8 milioni di dosi e di cui 410 mila somministrate.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.