Investimento mortale a Iseo, aperta inchiesta per omicidio stradale

L'accusa, atto dovuto, a carico della 22enne che alla guida di una Mercedes ha travolto la 91enne Maria Stefini.

(red.) La procura di Brescia, come atto dovuto, ha aperto un’inchiesta per omicidio stradale sull’investimento mortale avvenuto ieri pomeriggio, venerdì 20 novembre, in via Roma a Iseo e in cui ha perso la vita la 91enne Maria Stefini. L’anziana, residente nella vicina via Bonardi, stava rientrando nella propria abitazione e attraversava la strada, forse non sulle strisce pedonali, in un punto in cui tra l’altro l’illuminazione è molto scarsa.

L’impatto con una Mercedes condotta da una 22enne non del paese è stato drammatico, tanto che la 91enne ha perso la vita sul colpo e per lei ogni tentativo di rianimazione è stato inutile. La conducente, rimasta scioccata per l’investimento, è stata condotta all’ospedale di Iseo dove è stata anche sottoposta al consueto test dell’alcol e della droga per verificare se fosse in condizioni di guidare. E attenderà anche gli sviluppi dell’inchiesta a suo carico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.