Coronavirus a Brescia, altre 5 vittime. Un caso positivo all’asilo di Cellatica

Sale a 2.778 la conta dei deceduti Covid da inizio epidemia. Una sezione in quarantena in Franciacorta.

(red.) La seconda ondata in corso della pandemia da Covid-19 che vede come epicentro ancora la Lombardia continua a colpire, seppur in modo minore, anche la nostra provincia di Brescia in termini di contagio e, purtroppo, di vittime. Dei 129 decessi registrati ieri, martedì 10 novembre, dall’ultimo bollettino quotidiano diffuso dalla Regione, 5 sono avvenuti nel bresciano.

Si tratta di persone tra i 74 e i 98 anni e residenti tra Montichiari, Lonato del Garda, Mazzano, Prevalle e Comezzano Cizzago. Una triste conta – quattro dei cinque decessi avvenuti tra l’8 e il 9 novembre – arrivata a 2.778. Tutto questo, mentre il territorio bresciano, secondo gli esperti, continua a registrare un indice di contagio Rt di 1,9.

Ciò vuol dire che ogni infettato sarebbe in grado di contagiare quasi altre due persone. E il virus continua a colpire anche nell’ambito scolastico. Dopo i casi recenti di Offlaga e Paratico, anche a Cellatica, in Franciacorta, l’emersione di un caso positivo ha portato un’intera sezione di un asilo a finire in quarantena fino al 18 novembre.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.