Quantcast

Infortunio a Cazzago, “forte preoccupazione e sentito dolore”

(red.) “Forte preoccupazione e sentito dolore” esprimono le segreterie di FILLEA-CGIL, FILCA-CISL e FENEAL-UIL di Brescia e di Bergamo dopo la notizia dell’ennesima morte accaduta in un cantiere edile. L’infortunio mortale è avvenuto tra Cazzago San Martino e Ospitaletto, in provincia di Brescia, ed è costato la vita a un uomo di 42 anni di Carobbio degli Angeli, nella Bergamasca.

“Le dinamiche dell’incidente, diffuse dai siti d’informazione locale e non ancora certificate, rimandano a una tragedia che si poteva evitare” commentano i sindacalisti edili delle due province. “In questi anni molti sono i percorsi di sensibilizzazione alla prevenzione messi in campo negli enti formativi dell’edilizia, ma di fronte all’incessante numero di infortuni, è doverosa una sempre maggiore sensibilità e un investimento concreto per trovare forme comunicative finalmente efficaci. La sensibilizzazione va rivolta a tutti gli attori principali di questo complesso sistema. Vanno, poi, implementati percorsi di formazione specifici con l’obiettivo che queste tragedie non accadano più. Tutta la nostra vicinanza va alla famiglia del lavoratore”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.