Coccaglio, senza mascherina e carni mal conservate. Macelleria chiusa

Ieri il controllo della Locale nel negozio. Nel frigorifero c'erano carni in sacchi di plastica senza indicazioni.

(red.) Nella giornata di ieri, giovedì 22 ottobre, gli agenti bresciani della Polizia locale del Montorfano hanno raggiunto Coccaglio, in Franciacorta, nel bresciano, per un controllo all’interno di una macelleria. Infatti, c’è chi ha segnalato che il titolare non rispettava le misure anti-contagio, inducendo quindi le forze dell’ordine a verificare. Si è scoperto che il macellaio, così come i clienti, non indossavano la mascherina.

Ma non solo, perché la merce esposta in vendita non presentava il prezzo e alcuna informazione di legge. Gli operatori hanno anche controllato il retro del negozio notando che nella frigorifera alcune carni erano in sacchi di plastica senza alcuna etichetta né indicazione. L’attività ha incassato quindi una sanzione di 7.376 euro e la chiusura.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.