Lago d’Iseo, nuotano tra Montisola e Sulzano: sfiorati da una nave

Nonostante il divieto, due turisti olandesi si sono mossi a bracciate. Sono stati soccorsi e riportati a terra.

(red.) Hanno rischiato grosso nel primo pomeriggio di ieri, domenica 13 settembre, due turisti olandesi che senza alcuna segnalazione stavano nuotando ad ampie bracciate lungo la sponda bresciana del lago d’Iseo tra i porti di Peschiera Maraglio a Montisola e Sulzano, sulla terraferma. Pratica che, però, è vietata. E ieri si sono trovati di fronte una motonave di turisti che proprio in quel braccio di acqua stava navigando.

I dipendenti di Navigazione Lago d’Iseo hanno subito lanciato l’allarme, tanto che il mezzo ha sfiorato i due bagnanti. Da Carzano di Montisola è partita l’idroambulanza sostenuta dai vigili del fuoco che li hanno condotti a Sulzano. Per fortuna non hanno riportato conseguenze, ma sono stati rimproverati per quell’azione incosciente.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.