Quantcast

Sulzano, “la cinta muraria che frana in via Diaz con la prima pioggia…”

Legambiente contesta il progetto comunale, "realizzato senza il  rispetto delle norme tecniche in un contesto idro-geologico precario".

(red.) Il Circolo di Legambiente Basso Sebino, in una nota stampa, ha criticato i lavori di manutenzione fatti dal comune di Sulzano in via Diaz, strada collinare che, nei giorni scorsi a causa delle piogge, è sata oggetto di una frana. “Venerdi scorso con il primo temporale estivo è franata la nuova possente cinta muraria di contenimento di via Diaz, la stradina che porta sopra al paese, è stata recentemente alzata da un metro e mezzo a quasi 4 metri per livellare il retrostante giardino della proprietà della casa della vice sindaca. Un intervento ciclopico, viste le dimensioni, realizzato in zona a vincolo boschivo e paesaggistico che evidentemente è stato realizzato senza il  rispetto delle norme tecniche di costruzione in un contesto idro-geologico precario”.

Secondo gli ambientalisti, dunque, finisce qui la stagione del sentiero “percorso verde” di Sulzano, già interrotto ad inizio stagione per i lavori di costruzione del muro ed ora per la rimozione delle macerie. “Come sempre è carente il rispetto del territorio nelle scelte costruttive, per fortuna non vi sono stati danni alle persone”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.