Coccaglio, sul treno senza mascherina e biglietto: tre denunciati

Nei giorni scorsi i giovani finiti nei guai. Avrebbero acceso i toni di fronte al capotreno che chiedeva di scendere.

(red.) Nei giorni precedenti a martedì 16 giugno tre ragazzi sono stati denunciati nel momento in cui erano saliti su un treno senza biglietto, senza indossare la mascherina e anche con un cane di grossa taglia che non portava la museruola. E’ successo sulla linea ferroviaria Brescia-Bergamo in direzione della città orobica quando, alla stazione di Coccaglio, sono saliti i tre giovani. Si trattavano di due 20enni residenti in paese e di un 17enne di Erbusco che nel momento di salire a bordo di uno dei convogli hanno subito destato scalpore negli altri passeggeri per le loro mancanze.

L’addetto deputato al controllo li ha avvicinati e chiesto loro di indossare le mascherine. Ma questi non avevano nemmeno alcun dispositivo di protezione individuale. Quindi erano stati invitati a scendere dal treno, anche perché sprovvisti di biglietto. A quel punto si sono accesi gli animi, mentre il treno è rimasto fermo per quasi mezzora.

Sul posto sono giunti gli agenti della Polizia Locale del Montorfano e pare che uno dei tre ragazzi abbia anche tentato di incitare il cane contro le forze dell’ordine. Il trio è stato quindi denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e interruzione di pubblico servizio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.