Travagliato, tenta di vendere un falco: maxi sanzione

I carabinieri hanno bloccato la vendita. Il proponente aveva pubblicato un annuncio su un sito internet di offerte.

Più informazioni su

(red.) Nelle ore precedenti a sabato 12 giugno i carabinieri forestali di Brescia si sono mossi per fermare un individuo che stava per vendere in modo illegale un falco. A lui i militari sono arrivati nel momento in cui si sono imbattuti in un particolare annuncio pubblicato sul sito internet subito.it. E in bella vista c’era la foto di un rapace che il venditore intendeva piazzare a 700 euro. Una somma che probabilmente aveva visto informandosi nel web e nel mercato clandestino sull’avifauna protetta.

I carabinieri hanno quindi raggiunto l’abitazione del marocchino a Travagliato notando che il rapace non aveva alcun anello di identificazione e nemmeno certificati. Il venditore abusivo ha rivelato ai militari di aver trovato quel rapace quando era ancora piccolo. E nel momento in cui è diventato adulto, sperava di piazzarlo a qualcuno in cambio di denaro. Invece, ha incassato una sanzione di 10 mila euro e il falco è stato affidato alla Polizia provinciale e poi verso un centro di recupero per la fauna selvatica.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.