Gussago, non rispettano limitazioni: 30 denunciati

I numeri sono forniti dalla Polizia Locale e dai carabinieri. E chi non rispetta le misure sono soprattutto anziani.

(red.) Violare le disposizioni sanitarie in tema di coronavirus vuol dire incorrere in sanzioni (in Lombardia anche fino a 4 mila euro), se non in denunce penali. Ma evidentemente a qualcuno interessano poco le conseguenze nelle quali si può andare incontro. Tanto che a Gussago, per esempio, nel bresciano e come riporta il Giornale di Brescia, le forze dell’ordine tra Polizia Locale e carabinieri hanno denunciato circa trenta persone.

Nessuno di loro aveva un valido motivo per essere fuori di casa e una pizzeria d’asporto era stata chiusa dopo aver notato alcuni clienti ai tavoli. E tra quelli che non rispettano le limitazioni ci sono soprattutto anziani, tanto che dai supermercati fanno sapere di questi clienti che si presentano senza alcuna protezione e chi si reca più volte al giorno per fare acquisti minimi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.