Erbusco, lite e colpi di pistola fuori dal locale: un denunciato

Un 34enne kosovaro e un 27enne albanese, in quel momento ubriachi, sarebbero i responsabili dell'accaduto.

(red.) Un manovale di 34 anni kosovaro denunciato e un 27enne albanese rimasto leggermente ferito a un braccio. Sarebbero loro due, secondo i carabinieri bresciani della compagnia d Chiari e quelli della stazione di Erbusco gli autori della lite di sabato notte 29 febbraio nel piazzale del locale “MiVida” a Erbusco.

Uno scontro che aveva portato persino ad esplodere alcuni colpi di pistola. I due, che si conoscevano, in quei minuti sarebbero stati ubriachi e avrebbero iniziato a litigare per futili motivi e legati a questioni di etnia. A quel punto il più grande avrebbe usato una pistola ferendo di striscio il contendente.

Il 27enne, colpito a un braccio, era stato medicato sul posto e aveva rifiutato di essere trasportato in ospedale. E’ stato anche sentito dai militari, ma senza fornire elementi decisivi. Altre testimonianze, insieme alle immagini riprese dalle telecamere in zona, hanno portato a ricostruire la vicenda per la quale mancano ancora alcuni dettagli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.