Adro, gattina sfregiata con l’acido si salva in tempo

Il felino è tornato dalla proprietaria dopo una notte di disavventura. Nel mirino forse alcuni ragazzini.

(red.) La sua proprietaria ha notato subito che c’era qualcosa che non andava. Il pelo si presentava bagnato e corroso e anche i movimenti non erano quelli tradizionali. E’ la disavventura capitata a una gattina di 2 anni ad Adro, in Franciacorta, nel bresciano, che domenica mattina 16 febbraio è riuscita a tornare a casa, anche se in condizioni a rischio.

Il felino era stato cosparso di una sostanza caustica che gli ha provocato una serie di ferite e abrasioni. E a ridurlo in quelle condizioni, forse nei pressi della palestra, potrebbero essere stati alcuni ragazzini. A confermare il rischio di conseguenze più gravi è stato il veterinario dal quale la proprietaria ha portato subito la gattina.

E di fronte al sospetto che alcuni giovanissimi fossero responsabili di quell’atto atroce, la donna ha presentato una denuncia contro ignoti ai carabinieri. Per il felino, dopo la visita dal veterinario, si è resa necessaria anche una cura a base di antibiotici.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.