Marone, colpita da una scarica di pietre durante una scalata

Ieri pomeriggio una donna di 46 anni in assistenza a un rocciatore è stata colpita alla testa, protetta dal casco.

(red.) Ieri pomeriggio, giovedì 23 gennaio, si è verificato un incidente tra i monti intorno a Marone, sulla sponda bresciana del lago d’Iseo. Intorno alle 15 sembra che una donna di 46 anni stesse facendo assistenza a un rocciatore impegnato in una scalata tra le falesie in zona della Madonna della Rota. A un certo punto, alcuni piccoli pezzi di pietra si sono staccati dal fronte roccioso e hanno colpito la donna alla testa, protetta dal casco.

Questa è riuscita in qualche modo a mettersi in salvo alle pendici del monte Guglielmo e nel frattempo sono stati allertati i soccorsi al 112. Sul posto è arrivato il Soccorso alpino della Valtrompia, ma anche l’elicottero. La sfortunata assistente è stata quindi caricata sul velivolo e trasportata in volo in codice giallo all’ospedale Civile di Brescia e con diverse contusioni. Le pareti rocciose della zona del lago d’Iseo sono molto frequentate dagli scalatori che arrivano da tutto il nord Italia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.