Passirano, vandali contro la fotocamera del semaforo-multe

Ieri pomeriggio l'episodio ai danni del contestato impianto. Ha emesso 500 mila euro di multe in un mese e mezzo.

(red.) La cronologia passata racconta di episodi di vandalismo ai danni di autovelox e dispositivi simili nel bresciano per contrastare la volontà, ritenuta da diversi automobilisti, di usare quelle installazioni da parte degli enti locali per fare cassa. In questa spirale è finito anche il contestato impianto semaforico nella frazione di Camignone a Passirano, in Franciacorta.

Si tratta dell’ormai nota fotocamera posta pochi metri prima dell’impianto tra via Europa e Chiesa che vede due semafori regolare la circolazione verso la Sebina e la provinciale 47 verso Ome e Monticelli Brusati. Ieri pomeriggio la fotocamera è finita nel mirino di qualche individuo che ha tagliato i cavi e rendendo di fatto inutilizzabile il sistema di rilevazione. L’occhio elettronico era stato posizionato lo scorso 29 novembre e nell’arco di un mese e mezzo ha portato a emettere 500 mila euro di sanzioni.

E la maggior parte degli automobilisti, che ora si ritrovano in un bar della zona per capire come comportarsi, erano stati multati anche per un semplice sconfinamento di corsia. Tanto che i sanzionati ora pensano a un ricorso collettivo. Questa mattina, venerdì, dovrebbero arrivare delle novità sul fronte dell’episodio vandalico e sul futuro dello stesso impianto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.