Quantcast

Meningite, 48enne di Predore ricoverata all’ospedale Civile

Una donna si è sentita male il primo giorno dell'anno e ieri si è aggravata. E' ricoverata all'ospedale di Brescia.

(red.) Torna l’apprensione sulla sponda bergamasca del lago d’Iseo per un nuovo ennesimo caso di meningite. Come dà notizia l’Eco di Bergamo, una donna di 48 anni residente a Predore e originaria di Tavernola, madre di due bambini, è stata ricoverata ieri, giovedì 2 gennaio, all’ospedale Civile di Brescia. Si sarebbe sentita male il primo giorno dell’anno e in seguito le sue condizioni sarebbero peggiorate tanto da diventare gravi.

Ieri pomeriggio è stato disposto il ricovero d’urgenza e i medici avrebbero accertato un caso di meningite. Per il Sebino non è la prima volta, visto che ai primi di dicembre era stata colpita la studentessa Veronica Cadei di Villongo, poi deceduta per infezione generalizzata al Civile.

In seguito era rimasta colpita un’altra 16enne del paese e anche un operaio attivo alla Oldrati di Adro. Di fronte a questo nuovo caso, l’Agenzia di Tutela della Salute di Bergamo e i paesi del lago d’Iseo hanno deciso di avviare la profilassi tra tutti quelli entrati in contatto con la donna. Le sue condizioni sarebbero molto gravi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.