Arma clandestina e munizioni, un arresto a Pisogne

Custodiva in casa un fucile di manifattura artigianale, tipo flobert, calibro 8, privo di segni distintivi.

Più informazioni su

(red.) I Carabinieri delle Stazioni di Adro e Pisogne, nei giorni scorsi, hanno arrestato un italiano per detenzione di arma clandestina e munizionamento da caccia. L’uomo, operaio di professione e già noto alle forze dell’ordine, al momento della perquisizione del suo domicilio, a Pisogne, è stato sorpreso in possesso di un fucile di manifattura artigianale, tipo flobert, calibro 8, privo di segni distintivi nonché un centinaio di munizioni a pallini oltre a 18 grammi di polvere da sparo sfusa e a materiale per la ricarica delle cartucce.

 

Il materiale è stato quindi posto sotto sequestro e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria che, nel convalidare l’arresto, ha disposto nei confronti del fermato la misura cautelare dell’obbligo di presentazione giornaliera alla Stazione Carabinieri del luogo di dimora abituale. Sono in corso ulteriori accertamenti per scoprire la provenienza del fucile sequestrato che per la sua tipologia pare potesse essere destinato all’esercizio dell’arte venatoria.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.