Delitto tra Gorlago ed Erbusco, Chiara Alessandri in tribunale

La donna l'anno scorso aggredì e diede fuoco alla rivale in amore Stefania Crotti. Poi il corpo abbandonato.

(red.) Questa mattina, giovedì 12 dicembre, in tribunale a Brescia è iniziata l’udienza preliminare nell’ambito di un procedimento a carico di Chiara Alessandri. Si tratta della donna che lo scorso 17 gennaio 2018 aveva aggredito a martellate nella propria abitazione di Gorlago, nella bergamasca, per poi portarla tra le campagne di Erbusco, nel bresciano, e darle fuoco la rivale in amore Stefania Crotti.

Il marito della donna aveva avuto una relazione con la Alessandri e in seguito, quando si era lasciato da lei, questa avrebbe pianificato l’omicidio. Dell’ipotesi ne è convinto il pubblico ministero Teodoro Catananti che accusa la donna di omicidio volontario aggravato dalla premeditazione e soppressione di cadavere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.