Montorfano, blitz di Alf contro i capanni dei cacciatori

Il blitz distruttivo nel fine settimana ha portato danni ingenti. La condanna dell'assessore lombardo Fabio Rolfi.

(red.) Nella notte tra venerdì 6 e sabato 7 dicembre dodici capanni di caccia presenti sul Montorfano tra i paesi di Erbusco, Coccaglio e Cologne, in Franciacorta, nel bresciano, sono stati teatro di un blitz. Si parla di porte forzate, reti tagliate, tetti distrutti e mobili danneggiati. A rivendicare l’atto è stato il Fronte Liberazione Animalista come emerso dal fatto che sulle strutture sono stati trovati dei simboli e scritte di Alf. Insieme a numerosi messaggi di attacco ai cacciatori. Proprio le doppiette hanno dato notizia di quei blitz alle loro associazioni che presenteranno denuncia per danni di almeno 25 mila euro, oltre al fatto che numerosi uccelli sono stati liberati.

Un blitz animalista che è stato condannato dall’assessore lombardo all’Agricoltura Fabio Rolfi. “Solidarietà ai cacciatori. Persone che rispettano la legge e che anche in questo caso utilizzavano i capanni in maniera regolare, con animali censiti. Siamo di fronte all’ennesimo attacco violento. L’animalismo radicale e ideologico è un problema di ordine pubblico – ha detto l’assessore – mi auguro che i responsabili di questo attacco, che tra l’altro genererà la morte di centinaia di richiami liberati, vengano individuati, sanzionati e finalmente colpiti.

Attendiamo la presa di posizione delle associazioni ambientaliste contro la violenza dell’animalismo militare che pretende di agire al di là della legge e contro chi rispetta le regole. La presa di distanza e condanna di queste frange violente è necessaria”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.