Gussago, scappa al posto di blocco e si fa inseguire: arrestato

Ieri i militari e un elicottero che controllava le discariche sono riusciti a fermare un 40enne tunisino con precedenti.

(red.) Sembravano le scene di un film d’azione quelle di ieri, venerdì 29 novembre, durante un’operazione di inseguimento condotta tra Rodengo Saiano e Gussago, in Franciacorta, nel bresciano per bloccare un uomo che non si era fermato all’alt. E’ successo nel momento in cui i carabinieri di Gussago erano impegnati in un posto di blocco a Rodengo e hanno mostrato la paletta a una Kia Rio condotta da un 40enne tunisino. Questo avrebbe rallentato, ma poi invece di mostrare i documenti di rito alle forze dell’ordine ha colpito un militare con lo sportello dell’auto e si è dato alla fuga verso Gussago.

A quel punto sono stati allertati anche i colleghi e persino l’elicottero di Orio al Serio che in quel momento stava controllando dall’alto le discariche abusive. Il velivolo è stato visto più volte alzarsi e scendere, come per indicare dove si trovasse l’auto che stava scappando. L’inseguimento è andato avanti fino alla rotonda tra via Marconi e via Meano dove è entrato contromano colpendo in pieno una Wolkswagen Golf, poi distrutta.

Anche la Rio danneggiata ha portato il conducente a fuggire a piedi verso via Mirabella e qui è stato bloccato. L’uomo, con precedenti, aveva addosso soldi e droga e ora è accusato di resistenza a pubblico ufficiale. Si cercherà di perquisire a fondo la vettura e anche di controllare il tragitto percorso dal veicolo per risalire eventualmente ad altre sostanze o armi che l’uomo potrebbe aver abbandonato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.