Rezzato, tenta la “truffa dello specchietto”: pizzicato dai vigili

Nei guai un 21enne senza fissa dimora che ha cercato di raggirare un automobilista con lo stratagemma del presunto danno alla carrozzeria. Gli agenti hanno visto la scena e lo hanno denunciato.

Più informazioni su

Rezzato. Il trucchetto è arcinoto, ma, non per questo, Ancora capace di andare a segno. Stiamo parlando della cosiddetta “truffa dello specchietto”, uno stratagemma utilizzato per frodare il malcapitato di turno, simulando il danno alla carrozzeria della propria vettura, facendosi pagare in contanti così da non denunciare l’episodio all’assicurazione.

Ed è quello che ha cercato di mettere in atto un 21enne senza fissa dimora che, però, è incappato in un imprevisto, ovvero la presenza della Polizia Locale che lo ha immediatamente smascherato.
Martedì mattina, a Rezzato, nella hinterland bresciano, il giovane, che sostava con fare sospetto all’interno di una vettura, ha scagliato un sasso contro un’auto in transito.
Il conducente , un 70enne, si è fermato e il 21enne gli ha subito contestato il danno allo specchietto. Tutta la scena è stata però notata da una pattuglia di agenti, in servizio sul territorio, che è intervenuta denunciando a piede libero il ragazzo (già noto per analoghi precedenti) per la tentata truffa aggravata.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.