Quantcast

Pusher di cocaina marocchino arrestato a Castel Mella

Più informazioni su

(red.) Nel corso della notte tra lunedì e martedì 30 marzo è finito in manette a Castel Mella un trentenne di origine marocchina, residente nella periferia di Brescia, con l’accusa di spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti. I carabinieri della Compagnia di Brescia stavano svolgendo un servizio di controllo del territorio contro lo spaccio di sostanze stupefacenti e hanno notato l’uomo che, in sella alla sua bicicletta, percorreva via Santuario a Castel Mella. Lo hanno fermato sottoponendolo a perquisizione personale.
Era in possesso di 30 involucri in cellophane, per un peso totale di circa  22,8 grammi di cocaina. Il controllo è stato esteso anche presso la sua abitazione dov’è stato trovato denaro contante per 700 euro in banconote di vario taglio, ritenuto provento di attività illecita.
Il 30enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari, così come disposto dall’ autorità giudiziaria, sino al rito direttissimo a seguito del quale è stato disposto l’obbligo di presentazione per tre giorni alla settimana.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.