Quantcast

Botticino, rubate migliaia di api a un’azienda di produzione miele

E' successo sabato scorso e i titolari lo hanno scoperto il giorno dopo. Già nella bassa avvenuti dei colpi simili.

(red.) Era già successo mesi prima di marzo nella bassa bresciana e ora le api sono di nuovo tornate a ingolosire quanti cercano di venderle sul mercato clandestino per ricavare migliaia di euro grazie alla loro attività di impollinatrici per produrre il miele. L’ultimo episodio in ordine di tempo e di cui scrive Bresciaoggi si è verificato sabato scorso 20 marzo a San Gallo di Botticino, nell’hinterland bresciano.

La mattina successiva, all’alba di domenica, marito e moglie che gestiscono una piccola attività di produzione del miele hanno notato che due arnie erano sparite. E mancavano all’appello più di 10 mila api. L’episodio è stato denunciato ai carabinieri che ritengono si possa trattare di un furto su commissione. Mentre le forze dell’ordine stanno indagando, i titolari dell’attività hanno lanciato un appello ai ladri per restituire le specie di insetti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.