Quantcast

Torbole Casaglia, rifiuti pericolosi: scattano sigilli all’ex conceria

Ieri mattina l'intervento della Polizia locale con l'Arpa e su richiesta del Comune. La vicenda in atto da due anni.

(red.) Nella mattina di ieri, lunedì 8 marzo, gli agenti della Polizia locale di Torbole Casaglia con quelli della Polizia giudiziaria dell’Arpa hanno raggiunto l’ex conceria Faglia di via Cantore per porre sotto sequestro due capannoni. All’interno, infatti, si trovano un centinaio di metri cubi di rifiuti pericolosi che da tempo, dal momento in cui l’azienda è stata messa in liquidazione, venivano segnalati come motivo di preoccupazione.

Questo deriva anche dal fatto che da tempo i residenti lamentano dei cattivi odori e spingendo l’amministrazione comunale a collaborare con le autorità competenti per risalire alle fonti dei miasmi. Così si è giunti, tra le altre cose, anche all’ex conceria dove all’interno sono presenti anche solventi e vernici, quindi a rischio incendio. I sigilli scattati ieri alla vecchia conceria hanno fatto esprimere al Comune la soddisfazione di essere arrivati a un primo passo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.