Torbole Casaglia, due chili di cocaina in una cascina-magazzino

L'operazione dei carabinieri nei giorni scorsi per rispondere alle segnalazioni dei residenti sul continuo via vai.

(red.) Nei giorni precedenti a martedì 2 marzo i carabinieri della compagnia di Brescia sono stati impegnati in un intervento all’interno di una cascina di Torbole Casaglia, in provincia, usata come magazzino per lo smercio di sostanze stupefacenti, in particolare di cocaina. E nell’ambito della stessa operazione è stato anche arrestato un 30enne magrebino ritenuto punto di riferimento di quel luogo dove veniva stoccata la droga.

I primi a segnalare qualcosa di sospetto erano stati i residenti nel momento in cui notavano un continuo via vai verso quella struttura in una zona agricola. A quel punto i militari hanno indagato prima sul campo registrando, in effetti, i vari movimenti e prima di fare accesso a quel magazzino improvvisato.

In una stanza c’erano due chili di polvere bianca che, dopo le varie fasi di distribuzione, avrebbero fruttato centinaia di migliaia di euro nello spaccio al dettaglio. Il 30enne, dopo l’arresto, è stato portato in carcere, ma si stanno effettuando dei controlli anche sulle altre persone identificate al momento del blitz.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.