Mazzano, a fuoco una cascina disabitata. Crollano tetto e balcone

I vigili del fuoco hanno evitato che l'intera struttura crollasse. Da tempo quel posto è diventato una discarica.

(red.) Nei giorni precedenti a sabato 9 gennaio i vigili del fuoco sono stati impegnati in un intervento di spegnimento di un incendio appiccato all’interno di una cascina non più abitata a Ciliverghe di Mazzano, nell’hinterland bresciano. Di certo si è trattato di un rogo appiccato in modo volontario da qualcuno e ai danni dell’edificio che nel tempo è diventato una discarica e rifugio di fortuna per senza tetto.

Le fiamme hanno provocato il crollo del tetto e del balcone, ma è stato evitato che l’intera struttura implodesse su sé stessa. E nelle fiamme sono rimasti coinvolti anche cumuli di rifiuti. L’episodio è stato segnalato alle forze dell’ordine che potrebbero risalire ai piromani attraverso le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza poste al vicino cantiere dell’alta velocità.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.