Rezzato, monossido di carbonio in casa: bimbo in ospedale

E' successo ieri pomeriggio in un appartamento. Il piccolo di 3 mesi ha accusato i sintomi dell'intossicazione.

(red.) Ieri pomeriggio, mercoledì 2 dicembre, si sono vissuti momenti di apprensione all’interno di un appartamento di una palazzina in via De Gasperi a Rezzato, nell’hinterland bresciano. A un certo punto un bimbo di soli 3 mesi ha avuto un malore portando ad allertare i soccorsi. E sul posto, a bordo delle ambulanze, gli operatori hanno compreso subito il motivo.

All’interno di quelle stanze c’era un’alta concentrazione di monossido di carbonio. Così per la famiglia marocchina composta dal piccolo, dai genitori e da una sorellina è scattato l’allarme. Il piccolo che ha riportato i sintomi è stato accompagnato al Pediatrico dell’ospedale Civile di Brescia, mentre la sorellina, in buone condizioni, e rimasta a casa con il padre.

Sul luogo si sono mossi anche i carabinieri e gli agenti della Polizia locale che hanno disposto l’interruzione della fornitura del gas in attesa degli accertamenti da parte del proprietario sulla fuoriuscita del monossido.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.