Quantcast

Rezzato, brillate in cava bombe trovate in una villa a Sant’Eufemia

Le granate erano state trovate una settimana fa nella soffitta dell'abitazione che è soggetta a ristrutturazione.

(red.) L’apprensione era emersa una settimana fa, giovedì 5 novembre, quando gli operai di un’impresa impegnata in alcuni lavori di ristrutturazione di una villetta in via Indipendenza a Sant’Eufemia di Brescia avevano scoperto quattro bombe risalenti alla seconda guerra mondiale. Per quel motivo l’area era stata isolata e messa in sicurezza mentre ieri, mercoledì 11, si è provveduto a farle brillare.

Sul posto è giunto l’esercito che con l’aiuto della Polizia ha poi raggiunto una cava a Rezzato per far esplodere in sicurezza gli ordigni. Si trattavano di quattro granate, ancora ben conservate e in grado di esplodere, forse lasciate sul posto nell’epoca della Resistenza. Gli ordigni erano all’interno di una valigia insieme ad altri proiettili e caricatori vuoti. La Polizia sta comunque indagano per capire come quelle bombe siano arrivate in quella villetta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.