Castegnato, rubata dal cimitero la croce in bronzo dedicata a vittime Covid

Lunedì sera i malviventi sono entrati in azione. Sul misfatto indagano i carabinieri. Era stata inaugurata domenica.

(red.) Era stata inaugurata solo domenica 6 settembre all’interno del cimitero di Castegnato, nel bresciano, con la presenza del sindaco Giorgio Cominassi. Ma a 24 ore di distanza quella croce in bronzo realizzata dall’artista Ettore Calvelli raffigurante la via Crucis e posta su una stele a ricordo delle vittime del coronavirus è stata rubata. Il furto risalirebbe proprio a lunedì 7 di sera quando una dipendente comunale avrebbe sentito dei rumori strani provenienti dal campo santo e avvisando quindi il Comune.

E subito dopo si è scoperto che quella croce non c’era più. La sensazione è che abbia agito qualche professionista, rimuovendo prima la stele e poi il prezioso manufatto. La segnalazione è stata data ai carabinieri che insieme a quelli del Nucleo Tutela Patrimonio Artistico di Monza stanno indagando per risalire ai malviventi.

Considerando che al cimitero non sono presenti telecamere, si opterà sulle immagini rilevate dai lettori di targhe dei paesi vicini. Pare che i ladri siano entrati in azione scavalcando il muro esterno o attraverso le grate, per poi rifugiarsi nel magazzino prima di fuggire, forse a bordo di due auto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.