Castel Mella, occupa il magazzino di un bar e picchia un agente

E' successo venerdì mattina. L'uomo, uno straniero regolare, trattenuto al comando della Polizia Locale.

(red.) Lo scorso venerdì mattina 24 luglio un cittadino straniero di 39 anni è finito nei guai a Castel Mella, nell’hinterland bresciano. E’ successo nel momento in cui l’uomo ha raggiunto il magazzino di un bar e si è stabilizzato e messo comodo con l’intento di dormire. Ma i titolari del locale, vedendo l’intruso, hanno chiesto all’uomo di uscire. E di fronte al suo continuo diniego, hanno poi allertato le forze dell’ordine facendo intervenire gli agenti della Polizia Locale.

Il 39enne è stato quindi portato con forza al comando dove è stato identificato e denunciato a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale. Ma la sua situazione è peggiorata quando si è rifiutato di uscire dal comando e ha aggredito alle spalle un agente, procurandogli ferite guaribili in 10 giorni. A quel punto l’uomo è stato trattenuto per la notte al comando ed è stato arrestato. Il giorno successivo il giudice ha convalidato l’arresto, ma rimesso in libertà l’uomo incensurato e in attesa del processo in programma a settembre.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.