Botticino, spaccia cocaina e dopanti con l’amico: arrestati

Due 29enni sono finiti in manette. I vicini di casa avevano chiesto le forze dell'ordine per il continuo via vai.

(red.) Nei giorni precedenti a sabato 1 febbraio i carabinieri bresciani della stazione di Botticino hanno arrestato due giovani che spacciavano non solo droga, ma anche sostanze dopanti. Sono stati i vicini di casa ad allertare le forze dell’ordine dopo aver assistito a un continuo via vai sospetto di persone verso quell’appartamento.

Insieme agli agenti della Polizia Locale, i militari hanno raggiunto quell’abitazione dove abita un 29enne italiano già noto alle forze dell’ordine. Prima si è proceduto con il controllo del garage trovando una cassetta di sicurezza con all’interno 49 dosi di cocaina da 41 grammi in totale, materiale per confezionare le dosi e due bilancini di precisione.

Il controllo si è poi esteso anche all’abitazione dove il 29enne era con un amico. Qui erano presenti fiale di testosterone e stanozololo e compresse di ossimetolone. Si tratta di sostanze dopanti che vengono usate per aumentare la pratica sportiva. I due sono stati arrestati e per loro il giudice ha convalidato la misura.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.