Rezzato, chiedono soldi: poi insulti e bombe carta

Denunce arrivate ai carabinieri durante i giorni delle feste natalizie. Autori una gang di giovani bulletti.

(red.) Durante i giorni delle festività natalizie, i carabinieri bresciani della stazione di Rezzato hanno ricevuto una denuncia da parte di una signora anziana, molestata da alcuni ragazzini che continuavano a chiederle del denaro. L’episodio, di cui dà notizia Bresciaoggi, è avvenuto in via Leonardo Da Vinci quando un gruppo di bulli hanno indugiato sul campanello di casa dell’abitazione.

La residente, sola in casa, si è vista sentire una richiesta di denaro per motivi assurdi e si è rifiutata. Ma in tutta risposta, gli adolescenti che erano dall’altra parte l’hanno insultata e poi persino lanciato una bomba carta verso il giardino davanti a casa. Un botto forte che ha attirato anche l’attenzione degli altri vicini di casa, mentre i ragazzini sono fuggiti verso altri luoghi.

Tanto da scagliarsi poi contro una famiglia che si trovava in auto. Al conducente è stato chiesto di fermarsi e anche lì è partita la richiesta di denaro. Ma di fronte al nuovo rifiuto il gruppo ha lanciato lattine vuote contro la vettura prima di darsela a gambe. I due episodi sono ora al vaglio delle forze dell’ordine per risalire agli autori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.