Tremosine, collaudo perfetto per il ponte che scavalca il rio San Michele

Più informazioni su

Tremosine. La Provincia di Brescia, Settore delle Strade e dei Trasporti, ha avviato dal 2017 un’intensa attività di verifica delle condizioni di conservazione dei ponti presenti lungo la viabilità di propria competenza, nell’ambito di accordi di collaborazione con il DICATAM (Dipartimento di Ingegneria Civile Architettura Ambiente Territorio Matematica) dell’Università degli Studi di Brescia, attività che includono l’ispezione dei ponti e la segnalazione delle condizioni maggiormente critiche. Tra gli interventi ritenuti prioritari nel corso dell’attività di verifica, era stato indicato il ponte situato al km 14+387 nel comune di Tremosine. A seguito di tale segnalazione è iniziata la progettazione dell’intervento, la realizzazione ed oggi il collaudo finale con esito positivo. I lavori sono iniziati in data 21/03/2022 e sono terminati in data 15/07/2022.

L’importo complessivo dell’intervento è stato di 185 mila euro, finanziato in parte con fondi regionali (LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2019 N. 24) ed in parte con fondi propri della Provincia di Brescia. Il ponte scavalca il torrente San Michele ed è composto da un’unica campata, con luce pari a circa 7 m e larghezza complessiva di circa 6 m. L’impalcato è formato da cinque travi in calcestruzzo armato e poggia su due spalle in muratura di pietrame con ripartitori in cemento armato e trave di fondazione sempre in calcestruzzo armato.

Tremosine, collaudo perfetto per il ponte che scavalca il rio San Michele

L’impalcato presentava importanti danni generati dalla corrosione delle armature all’intradosso e la trave di valle era completamente compromessa con armature esposte e parzialmente interrotte. In fase transitoria, la carreggiata è stata parzialmente chiusa al traffico, con limitazione di portata a 3.5 tonnellate (transito consentito alle sole autovetture). L’intervento ha visto il ripristino delle condizioni di viabilità, con transito consentito anche ai mezzi pesanti, mediante ricostruzione della parte di impalcato maggiormente degradato e la protezione della restante superficie del calcestruzzo all’intradosso.

Tremosine, collaudo perfetto per il ponte che scavalca il rio San Michele

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.