Quantcast

Tragedia a Gargnano: annega subacqueo 62enne

Mauro Sartorelli, bresciano di Concesio, era sul Garda per la consueta immersione settimanale in compagnia di alcuni amici quando si è sentito male. In camera iperbarica l'altro sub che era con lui.

(red.) Tragedia a Gargnano (Brescia) dove, nella mattinata di venerdì 28 gennaio, un subacqueo 62enne residente a Costorio di Concesio, Mauro Sartorelli, impegnato in una immersione nel lago di Garda, è morto annegato dopo essere stato colto da malore.
Secondo una prima ricostruzione l’uomo, esperto sub, attorno alle 8,30, con alcuni amici, è uscito per la consueta immersione settimanale. Mentre un compagno li aspettava sulla riva, gli altri due sono scesi fino a quota 45 metri dove, improvvisamente, il 62enne si è sentito male.

L’amico che era con Sartorelli lo ha riportato in superficie e, una volta tratto a terra, gli sono state praticate le manovre di primo soccorso. Il personale del 118, giunto sul posto con un’eliambulanza, ha tentato a lungo di rianimare l’uomo, ma ogni tentativo si è rivelato inutile. L’uomo è spirato senza mai riprendere conoscenza.
Il secondo sub, forse per una risalita troppo repentina, ha accusato a sua volta un malore ed è stato trasportato alla clinica Città di Brescia per essere trattato in camera iperbarica.
Sul posto, per i rilievi, i carabinieri di Salò, i vigili del fuoco, la Guardia Costiera e la polizia locale.
I funerali di Mauro Sartorelli sono programmati per lunedì 31 gennaio alle 15, nella chiesa di Santa Giulia a Costorio di Concesio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.