Quantcast

San Felice, un progetto contro la violenza di genere

(red.) L’amministrazione comunale di San Felice del Benaco con il coordinamento dell’assessorato alle Pari Opportunità, alla Cultura e all’Istruzione, presenta un progetto di ampio respiro, con l’intento di tenere sempre alta e attiva l’attenzione sul tragico e attuale tema della violenza di genere. La proposta si sviluppa su diverse occasioni di incontri, confronti e riflessioni per approfondire e provare a scardinare i pregiudizi e gli stereotipi che sono terreno fertile per la violenza di genere.
La tematica sarà affrontata secondo diverse prospettive e eventi, differenziata secondo il target di auditori interessati, dalle scuole primarie e secondarie, alla Biblioteca, alla Fondazione Cominelli, alla cittadinanza tutta. In programma momenti di riflessione, testimonianza, incontri con psicoterapeuti, laboratori negli istituti scolastici, vetrina tematica in Biblioteca, proiezioni, videoarte e poesia.
L’immagine del progetto è stata realizzata dagli studenti del corso di Graphic Design dell’Accademia di Belle Arti Santa Giulia, che ha partecipato a un concorso di idee che ha portato alla selezione di una proposta grafica vincitrice, da cui partirà la campagna di informazione e sensibilizzazione sul tema. L’immagine ufficiale, declinata in diverse forme grafiche sarà portavoce del massaggio di sostegno, sarà esposta sul territorio sanfeliciano, diverrà comunicazione istituzionale e social, si trasformerà in adesivi per i sacchetti del pane, della spesa e della farmacia, affinché il messaggio arridivi direttamente alle donne e nelle loro case.

Contemporaneamente, altre proposte di rilievo dell’Accademia, diverranno protagoniste di una esposizione che interesserà diversi luoghi cardine del nostro territorio, negli spazi dedicati ai manifesti pubblicitari. “Anche quest’ anno ricordiamo il 25 novembre, la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne”, dice Sandra Tarmanini, assessore alle Pari Opportunità di San Felice del Benaco.
“Il tema, tristemente ancora molto attuale, riempie le pagine di cronaca e non conosce distinzioni di età, ceto sociale o paese di origine. Dall’inizio di quest’ anno sono state 103 le donne uccise in Italia, di cui 87 in ambito familiare e affettivo e, di queste, 60 hanno trovato la morte per mano di mariti, fidanzati e compagni. Questi sono numeri che fanno emergere una realtà che si ripete anno dopo anno, sono numeri che ci raccontano che i femminicidi sono un problema permanente, un problema strutturale. La nostra amministrazione sta mettendo in campo numerose e diverse iniziative per sensibilizzare sul tema . Dobbiamo veramente impegnarci tutti, al massimo delle nostre forze per diffondere una cultura diversa, soprattutto nelle nuove generazioni. La sensibilizzazione è importante nel mese del 25 novembre ma è fondamentale portarla avanti ogni giorno. Per questo abbiamo deciso di progettare una serie di iniziative dirette a coinvolgere tutti, dalle istituzioni, agli esercizi commerciali, alle scuole e ai cittadini. Abbiamo bandito un concorso di idee che ha portato a realizzare l’immagine simbolo del progetto”.
Programma di giovedi 25 novembre 2021. Ore 18.00 Panchina Rossa, Parco di via Zerneri, San Felice del Benaco. Note di testimonianza e presenza con Gianni Alberti al Sax. E’ invitata l’intera cittadinanza.
Nella serata, sulla facciata dell’edificio postale in Piazza Municipio, importante schermo di comunità, sarà proiettato simbolicamente in continuità, il video “Lampo
di Poesia 25 Novembre” di Progetti e Regie, condiviso anche sulla pagina fb istituzionale del Comune di San Felice del Benaco e di Fondazione Cominelli.

San Felice manifesto violenza donne

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.