Quantcast

Gardone, un fondale di rifiuti nel Benaco

Decine e decine di oggetti recuperati dai fondali del Benaco e "messi in mostra" sul lungolago per una giornata di sensibilizzazione ambientale rivolta agli studenti della primaria.

(red.) Water, pneumatici, mobili, tavolini, macchine da scrivere, bottiglie  e lattine.

Variegata la tipologia di immondizia recuperata domenica mattina da una cinquantina di subacquei provenienti dalle province di Brescia, Trento, Bergamo, Mantova, Milano e Bolzano, chiamati  a raccolta sul lungolago Gabriele d’Annunzio a Gardone Riviera, per ripulire i fondali del Benaco, con la collaborazione della Deep Explorers di Angelo Modina, e finalizzata a mostrare ai bambini delle classi quarte e quinte della scuola primaria quali sino le conseguenze di gesti contrati al rispetto dell’ambiente.

I materiali si trovavano a 10 metri di profondità e risalgono presumibilmente ad una ventina/trentina di anni fa. I rifiuti, dopo essere stati mostrati ai bambini, verranno conferiti in discarica.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.