Quantcast

Depuratore, “Presidio in Broletto continua ad oltranza”

Lo hanno comunicato i volontari del coordinamento che hanno chiesto al prefetto di poter installare una copertura per ripararsi dal freddo. La protesta compie due mesi.

(red.) Venerdì 8 ottobre delegazione composta dai 5 membri del Comitato di coordinamento del  Presidio 9 agosto  è stata ascoltata in Audizione in presenza dalla Commissione Ambiente della Camera dei Deputati.
“Gli argomenti”, spiega una nota del Comitato, “che sono stati coralmente esposti dai cinque membri, hanno particolarmente e favorevolmente colpito i quattro Deputati che erano presenti in presenza, ed altri che erano collegati da remoto; durante la Audizione alcuni dei Deputati in presenza hanno ritenuto necessario e quindi chiesto alla Presidente On. Alessia Rotta di invitare in Audizione il Ministro della Transizione Ecologica, e di rimettere in discussione tutto l’Iter della nuova depurazione del Garda”.

“Il nostro Presidio”, prosegue la nota, “con comunicazione data tramite Pec in data odierna al Questore, proseguirà ad oltranza almeno indicativamente fino al 14 novembre; in merito, data la stagione fredda che sta arrivando, abbiamo chiesto al Questore di facilitare il posizionamento da parte nostra di una copertura per i volontari che a turno presidiano, ovvero una copertura pur consona col contesto generale ma capate di proteggere dall’acqua e dal freddo sia di giorno che di notte i presidianti”.

Questa sera, sabato 9 ottobre, dalle 21, solidarietà musicale con Nic Garrapatero e brindisi tutti e tutte insieme per festeggiare il secondo mese di presidio.
Domenica 10 ottobre alle 15,30 lettura animate di fiabe a cura di Dadar.

“Domenica 10 ottobre alle  16,30, presso il Presidio, tutti i volontari  sono invitati alla nuova pubblica assemblea che il Comitato di coordinamento ha indetto al fine di aggiornare direttamente tutti sugli ultimi accadimenti e su varie cose”. “Sempre domenica 10 ottobre, alle 18,30”, viene spiegato, “è attesa al Presidio la significativa visita del noto climatologo Luca Mercalli”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.