Quantcast

Desenzano, operai salvano 88enne da un rogo

Due manutentori del Comune hanno visto una colonna di fumo alzarsi dai campi dietro l'Esselunga e hanno soccorso un anziano riverso a terra, salvandolo .

(red.) Un anziano a terra, circondato dal fumo nero e a pochi passi dalle fiamme e l’intervento provvidenziale di due operai del comune che stavano lavorando a poche centinaia di metri e che si sono prodigati ad accertare l’origine del rogo, salvando l’88enne.
Sono questi i contorni dell’episodio avvenuto nel primo pomeriggio di giovedì 9 settembre a Desenzano del Garda, in località Grezze.

Roberto Sozzi e Paolo Bussi, manutentori comunali, stavano lavorando nel magazzino di via Monte Baldo quando hanno scorto una colonna di fumo nero sollevarsi dai campi situati dietro l’Esselunga. Senza esitare, si sono incamminati per una stretta viuzza, pochissimo battuta, che porta ai campi. Lì hanno trovato un anziano riverso a terra e, a pochi metri da lui, una baracca in fiamme.

L’88enne, cosciente, ma spaventato, ha riferito agli operai che nella casupola di legno, avvolta dalle fiamme, erano presenti due bombole di Gpl.
Immediatamente, i due manutentori hanno soccorso l’anziano, allontanandosi dal luogo dell’incendio ed allertando vigili del fuoco e carabinieri.
L’anziano è stato poi visitato dai volontari della Croce Rossa, intervenuti sul posto, mentre a domare le fiamme, che nel frattempo si erano propagate anche al campo attiguo, ci hanno pensato i pompieri. Ancora da accertare le cause del rogo.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.