Quantcast

Lonato, Trap Concaverde: trionfa il Gruppo Sportivo Carabinieri

Gara in rimonta e vittoria meritata, nella competizione a squadre di fossa olimpica, per il gruppo sportivo delle Fiamme d’Argento.

Più informazioni su

(red.) Sono state 79, per un totale di 474 tiratori più le riserve, le squadre che si sono fronteggiate, domenica 5 settembre, sulle linee di tiro del Trap Concaverde di Lonato del Garda (Brescia), per la Coppa dei Campioni 2021 di fossa olimpica.

A primeggiare nella competizione, con il punteggio di 572/600, è stata la squadra del Gruppo Sportivo Carabinieri composta da Luca Miotto, Valerio Grazini, Massimo Fabrizi, Edoardo Antonioli, Gabriele Solari e Daniele Resca. Dopo aver sfiorato, per un solo piattello, la vittoria nella passata stagione, le Fiamme d’Argento, con una rimonta nella serie finale (146/150), hanno avuto la meglio sulla squadra delle Fiamme Azzurre (567/600), schierata da Giovanni Pellielo, composta da Riccardo Faccani, Alessandro Esposito, Mattia Sardi, Marco Panizza, Mattia Polidori e Matteo D’Ambrosi e sull’altra squadra dei Carabinieri (567/600), in vetta fino alla serie finale, composta da Jacopo Cipriani, Stefano Fenaroli, Emanuele Bernasconi, Rodolfo Viganò, Daniele Lucidi e Riccardo Mirabile.

Quarta posizione per le Fiamme Oro (561/600) degli olimpionici Mauro De Filippis e Jessica Rossi, in pedana insieme a Lorenzo Ferrari, Simone D’Ambrosio, Erminio Frasca e Alessandro Belli.

“Tutti i partecipanti e tutte le 79 società in gara meritano un grande applauso, perché è a loro che dobbiamo gran parte dell’attività quotidiana della nostra disciplina sul territorio nazionale” ha dichiarato nel post gara Luciano Rossi, presidente della FITAV. “Venire a Lonato, che tra poco ospiterà il Campionato del Mondo di Paratrap, è sempre un’enorme emozione. Complimenti, quindi, all’uno-due dei Carabineri, che hanno portato due squadre sul podio, alle Fiamme Azzurre dell’immenso Giovanni Pellielo, in seconda posizione, e a tutti gli atleti che oggi sono stati presenti. Ad ognuno, nessuno escluso, vanno la mia gratitudine e la mia riconoscenza”.

“Settantanove squadre, provenienti da ogni parte dello Stivale, sono un vero record”,  ha aggiunto Ivan Carella, presidente della struttura ospitante l’evento. “Ringrazio tutti i partecipanti, insieme ai direttori di tiro e ai consiglieri federali per avere onorato, con la loro presenza e il loro carisma, quella che è una delle più importanti e spettacolari competizioni nazionali”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.