Quantcast

Le amministrative dei ragazzi: a Sirmione un baby sindaco e 13 consiglieri

(red.) Sirmione avrà presto il Sindaco dei Ragazzi e delle Ragazze, affiancato da un Consiglio Comunale al completo, composto da 13 giovani coinvolti in prima persona sulle problematiche che riguardano il territorio sirmionese.
Dal 18 maggio Sirmione potrà vantare un nuovo “primo cittadino” che, con tanto di fascia tricolore sul petto, “affiancherà” il Sindaco in carica Luisa Lavelli discutendo con lei e con il Consiglio Comunale tradizionale su tematiche quali ambiente ed ecologia, sport e tempo libero, politiche sociali e giovanili, sicurezza, pubblica istruzione, cultura e pari opportunità.
“Sarà emozionante avere accanto un giovane sindaco nei momenti più significativi della vita comunale – afferma Luisa Lavelli – ed ascoltare il diverso punto di vista del nuovo consiglio. Attendiamo con entusiasmo le loro proposte ed i loro suggerimenti”.

 

LA PROMESSA. Nella seduta di insediamento il Sindaco delle Ragazze e dei Ragazzi promette davanti al Consiglio e al Sindaco di Sirmione di onorare la carica ricoperta con impegno e partecipazione attiva e di rispettare e di far rispettare le regole democratiche della libertà d’espressione, della partecipazione di tutti alle decisioni, del dialogo e del confronto nel rispetto reciproco.

 

GLI OBIETTIVI. Un progetto ambizioso e innovativo – in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Trebeschi – che coinvolgerà gli alunni delle classi quinte della scuola primaria e le classi prima e seconda della scuola secondaria di primo grado e darà loro modo di provare un’importante esperienza di rappresentanza attiva e di responsabilizzazione.

Sirmione desidera promuovere anche cosi la cultura della partecipazione, dell’inclusione e della legalità, contribuendo in modo concreto all’educazione civile e democratica dei più piccoli. Il Sindaco e il Consiglio Comunale dei ragazzi saranno coinvolti in prima persona delle dinamiche istituzionali del Comune di Sirmione.

“Il 18 maggio 2021 i nostri studenti eleggeranno il Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze di Sirmione grazie al quale i giovani potranno avere un ruolo attivo nella vita della nostra comunità” racconta Miria Bocchio, consigliere delegato del Comune di Sirmione alla Pubblica Istruzione “Si tratta di un progetto scolastico fortemente sostenuto dall’Amministrazione Comunale che sintetizza gli obiettivi cardine dell’educazione alla cittadinanza promuovendo la cultura della partecipazione, della solidarietà, dell’inclusione e della legalità attraverso un’esperienza concreta e diretta” conclude Bocchio.

 

I DETTAGLI DEL PROGETTO. Il progetto intende sviluppare il senso di appartenenza dei ragazzi alla comunità, attraverso la partecipazione attiva alla vita del territorio e un’interlocuzione attenta con gli amministratori attualmente in carica, che si impegneranno ad ascoltare i loro punti di vista e le loro proposte.

Le attività del Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze si ispirano alla Convenzione Internazionale dei Diritti del Fanciullo, ai principi della Costituzione Italiana, alla Carta della Terra e allo Statuto Comunale.

Il Consiglio e il Sindaco eletto resteranno in carica per due anni. Sia il Sindaco e che i componenti del Consiglio Comunale potranno essere rieletti. Le riunioni saranno pubbliche e avranno luogo, di norma, nella Sala Consigliare Virgilio della Residenza Municipale.

 

INDIVIDUAZIONE DEI CANDIDATI. Fremono i plessi scolastici, coinvolti in questi giorni nella ricerca dei candidati, impegnati a loro volta nella raccolta e nell’individuazione degli argomenti che si impegneranno a diffondere in caso di elezione. La Scuola Primaria presenterà una lista di n. 10 candidati, la Scuola Secondaria di primo grado presenterà una lista di n. 20 candidati, in equilibrio tra femmine e maschi.

Inoltre è importante ricordare che, come per ogni elezione,
– in ogni plesso scolastico interessato dalle elezioni vengono convocate una o più assemblee, nelle quali tutti gli studenti vengono coinvolti e possono avanzare la loro candidatura
– la Commissione Elettorale esamina gli elenchi dei candidati, ne verifica i requisiti, li pubblica immediatamente mediante affissione all’albo dei due plessi scolastici e del Comune di Sirmione dandone contestuale informazione agli interessati.

I 13 consiglieri eletti saranno quelli che hanno ottenuto il maggior numero di voti nell’ambito di ciascun plesso e saranno così ripartiti:
– n. 5 Consiglieri tra i candidati della Scuola Primaria
– n.8 Consiglieri tra i candidati della Scuola Secondaria di primo grado.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.