Quantcast

“Percorso della Memoria”: Anpi Lonato non dimentica il 25 aprile

Più informazioni su

(red.) In occasione del 25 aprile Anpi Lonato presenta il “Percorso della Memoria” – sui luoghi della Seconda guerra mondiale a Lonato in ricordo dei “Martiri per la Libertà”: Deportati, IMI, Partigiani, Patrioti, Vittime di Cefalonia e tutti gli antifascisti.

“Il “Percorso della Memoria”, è una mappa ideale realizzata dalla Sezione di Lonato dell’ANPI in ricordo dei nostri “Martiri per la Libertà”: Deportati, IMI, Partigiani, Patrioti, Vittime di Cefalonia e tutti gli antifascisti ai quali è intitolata la Piazza principale di Lonato, è uno dei tanti possibili nel nostro paese. Se ne potrebbero realizzare altri, anche più lunghi, complessi e stratificati coinvolgendo magari le frazioni e i Comuni vicini. Se siete interessati al percorso non avete che da contattarci e saremo lieti di fornirvi il necessario appoggio.

Estremamente importante da dire è che il “Percorso della Memoria” nasce a seguito di una ricerca che ha visto collaborare la Sezione di Lonato dell’Associazione Nazionale del Fante, l’Associazione “La Polada” e la Sezione di Lonato dell’ANPI. Lo studio in questione ha portato alla pubblicazione di un libro diviso in due volumi (Poi scese la notte 1943\1944 – Poi scese la notte 1945), che incrocia la Storia della seconda guerra mondiale e dei suoi protagonisti (nel bene e nel male) con quella di Lonato nel periodo che va dalla dalla primavera del 1943 all’autunno 1945. Ringraziamo pertanto Morando Perini (Presidente della Sezione di Lonato dell’Associazione Nazionale del Fante) e Damiano Scalvini (Presidente de “La Polada”), per aver acconsentito all’utilizzo di quel materiale.

Organizziamo periodicamente delle visite apposite, ma potrete muovervi lungo il Percorso della Memoria anche da soli seguendo le indicazioni che trovate di seguito, eventualmente appoggiandovi alla mappa online, oppure scrivendo per accordarci su una visita accompagnata avendo l’ausilio di materiale documentale dell’epoca, nonché di una persona che ha contribuito a svolgere la ricerca succitata.

Il Percorso è proposto gratuitamente e senza limite di numero di partecipanti: dalla singola persona, a classi scolastiche di ogni ordine e grado, dalle sezioni ANPI, ad altre associazioni interessate. È sufficiente contattarci; eventualmente, in caso di gruppi consistenti, il percorso potrà subire delle piccole variazioni.

Insieme potremo vedere (dall’esterno): la sede di un reparto delle SS, le case dove sono stati arrestati alcuni deportati, le carceri dell’epoca che erano un centro di “attività Resistente”, la sede della famigerata “Xª MAS” e della non meno tristemente nota Brigata nera “Tognù”, la torre dove il CLN issò la bandiera bianca il 26 aprile 1945, la casa dove si nascosero alcuni disertori tedeschi, i luoghi dei due bombardamenti più drammatici che abbia subito Lonato, la Pretura dove operava un pretore antifascista, il Palazzo dove vennero disarmati decine di soldati poi deportati, tunnel, bunker, rifugi etc”.

 

Disponibile in più formati:
– Sfogliabile on line
– Pdf scaricabile
– Mappa interattiva
– Video
– File gpx

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.