Quantcast

Resti umani a Limone, sono della turista tedesca scomparsa nel 2019

Heidi Strobel, 78 anni, si era voluta concedere una passeggiata solitaria. Poi forse è caduta tra i boschi.

(red.) Era la fine dello scorso febbraio quando a Limone sul Garda, nel bresciano, tra i boschi erano emersi dei resti umani e privi di testa. A distanza di mesi gli inquirenti, attraverso l’esame del dna, hanno accertato che quelle ossa sono di Heidi Strobel, la turista tedesca di 78 anni di cui si erano perse le tracce nel giugno del 2019.

Secondo la ricostruzione di quei fatti, la donna, che si trovava con una comitiva di altri turisti soggiornanti a Limone, avrebbe voluto concedersi da sola una passeggiata tra i boschi sopra Limone. Ma sarebbe caduta senza poi essere ritrovata, nonostante le ricerche.

Lo scorso febbraio erano poi venuti alla luce quei resti, forse mossi dal passaggio degli animali. C’era la sensazione che potesse trattarsi della turista e in effetti è stato verificato. Sulla scomparsa della donna era stata aperta un’inchiesta da parte della procura di Brescia e a questo punto sarà chiusa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.